Tre esercizi essenziali per il runner

Numerosi studi evidenziano che l’allenamento della forza migliora le prestazioni di corsa, in particolare l’economia di corsa.

Nonostante lo sappiano, i corridori spesso evitano l’allenamento della forza.

Trovare il tempo per allenare la forza è una sfida.

La corsa e gli impegni quotidiani sono ostacoli.

E, ammettiamolo, preferiremmo correre: correre lungo una strada o un sentiero in una bella giornata di primavera rispetto al sollevamento di cose pesanti in una palestra soffocante non è una grande scelta.

Anche se acquistiamo i pesi, siamo spesso confusi.

Quali esercizi dovremmo fare? Quanto peso dovremmo sollevare? Per quante ripetizioni?

La buona notizia è che non ci vuole molto tempo o lavoro per beneficiare dell’allenamento della forza.

Mentre puoi trovare una galassia di esercizi, molti dei quali molto utili, il corridore a corto di tempo non può farli tutti.

È imperativo restringere le scelte.

I seguenti esercizi non richiedono attrezzature (anche se le attrezzature possono migliorare gli esercizi) e rafforzano i muscoli della corsa, le ossa e il tessuto connettivo in modi specifici per la corsa.

Se fai solo tre esercizi di forza, falli.

Squat a gamba singola

Il principio della specificità dell’allenamento dice che affinché un esercizio si trasferisca alla nostra attività, l’esercizio dovrebbe assomigliare molto a quell’attività.

La corsa comporta una serie continua di salti da una gamba all’altra.

Uno squat a gamba singola è quindi un esercizio di forza ideale per i corridori, rafforzando i principali sistemi di bilanciamento e supporto.

La versione più semplice di squat a gamba singola può essere eseguita senza alcun carico.

Tieni il ginocchio dietro le dita dei piedi e allineato con il piede mentre abbassi il busto di un quarto della strada verso uno squat completo, parallelo alla coscia.

Il caricamento è una buona opzione e l’esercizio può essere caricato in diversi modi:

 

  • Tieni in mano qualsiasi forma di peso (manubri, kettlebell, sacchetti di qualsiasi cosa: rocce, sabbia).
  • Tenere qualsiasi forma di peso in una o nell’altra mano.
  • Metti un bilanciere sulla schiena.
  • Indossa un giubbotto pesante o uno zaino con peso al suo interno.

È importante andare ad un alto livello di sforzo. Fai quante più ripetizioni puoi.

Se aggiungi carico all’esercizio, cerca di raggiungere un alto livello di sforzo muscolare in 5-10 ripetizioni. Prova a fare da tre a cinque serie da cinque a 10 ripetizioni due volte a settimana.

Alzata del tallone

Il sollevamento del tallone, chiamato anche sollevamento del polpaccio o estensione del polpaccio, è un esercizio importante per due motivi.

In primo luogo, il tendine di Achille è un attore importante nella corsa: agisce come una potente molla che immagazzina energia dall’impatto e trasmette la maggior parte di quell’energia nel terreno.

Il rafforzamento dei muscoli del polpaccio e del tendine di Achille si tradurrà quindi in una migliore efficienza di corsa.

In secondo luogo, i problemi alla parte inferiore della gamba sono dilaganti tra i corridori.

Il dolore al tendine di Achille, la fascite plantare, le fratture da stress e gli stiramenti del polpaccio sono alcuni esempi di problemi comuni alla parte inferiore della gamba e del piede.

Il semplice sollevamento del tallone, fatto in una gamma completa di movimenti, è un modo eccellente per rafforzare praticamente l’intera parte inferiore della gamba e del piede e aumentare o mantenere la mobilità dell’articolazione della caviglia. Il sollevamento del tallone può aiutare a eliminare il dolore e proteggere da lesioni future.

 

Questo è un esercizio di forza, non un allenamento di resistenza.

Il tendine di Achille risponde meglio a carichi elevati.

Pertanto, dovresti raggiungere un alto livello di sforzo muscolare in 5-10 ripetizioni.

Il sollevamento del tallone più semplice viene eseguito su due gambe con una distribuzione del peso 50/50 su ciascun piede. I corridori più forti possono fare un sollevamento del tallone a gamba singola.

Assicurati di eseguire una gamma completa di movimenti per ogni ripetizione.

I corridori che trovano la versione 50/50 troppo facile e la versione a gamba singola troppo dura possono usare una gamba per aiutare l’altra gamba facendo una distribuzione del peso 60/40, 70/30, 80/20 o 90/10 attraverso le gambe.

Ciò significa che una gamba fa la maggior parte del lavoro mentre l’altra gamba aiuta in quantità variabili. In questo modo, aggiungerai resistenza a una gamba e non avrai bisogno di alcuna attrezzatura per farlo. In alternativa, è possibile aggiungere peso lungo le linee descritte nelle istruzioni di squat a gamba singola.

È una buona idea variare il peso e lo schema di ripetizione. Fai da tre a cinque serie da cinque a 10 ripetizioni due volte a settimana.

 

Salto tridimensionale

Sia il salto che la corsa avvengono attraverso il ciclo di accorciamento dello stretching, che è il processo rapido e di allungamento e rimbalzo. Il salto tridimensionale offre variabilità di movimento che carica i muscoli, le ossa e il tessuto connettivo in modi diversi dalla corsa in linea retta, costruendo così forza di supporto. Il salto costruisce anche abilità di movimento e agilità generale.

La matrice 3D di salto a due gambe è a bassa intensità e dovrebbe essere sicura per i corridori senza infortuni. Questi sono salti corti, bassi e veloci, avanti e indietro, da un lato all’altro e in un movimento rotazionale.

.  Le raccomandazioni pliometriche sul volume di allenamento sono:

  • Principiante: contatti da 80 a 100 piedi
  • Intermedio: contatti di 100-120 piedi
  • Avanzato: contatti da 120–140 piedi

Un salto e atterrare su due piedi equivale a due contatti. Un salto e atterrare su un piede equivale a un contatto, quindi fai la metà per ogni gamba.

Per i salti 3D, i principianti potrebbero iniziare con 10 salti in ogni direzione per un totale di 30 contatti per un set. Ripeti tre volte per 90 contatti totali del piede.

Salta velocemente e tieni i piedi per terra il più brevemente possibile. Se sei in grado di fare la versione a due gambe, puoi passare alla versione a gamba singola. È esattamente uguale alla versione a due gambe, solo fatta su una gamba alla volta.

Trascorri alcuni minuti 2-3 volte alla settimana per fare questi esercizi e guarda la tua corsa migliorare.

 

Non fermarti qui

Continua ad esplorare

La respirazione nella corsa

Migliorare la respirazione nella corsa   Quali allenamenti di corsa migliorano la funzione respiratoria? Molti  pensano che respirando con il naso si corra più lentamente

Atlete ed Esigenze nutrizionali

In che modo le esigenze nutrizionali delle atlete differiscono da quelle degli uomini Per anni c’è stata una carenza di ricerca scientifica su ciò di

i cANALI PODCAST DOVE ASCOLTARCI

ci trovi anche su

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi entrare a fare parte della famiglia di obiettivo running iscriviti alla newsletter in modo da accedere prima a promozioni e sconti

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio