Trail…per molti ma non per tutti!

Negli ultimi anni , sono aumentati considerevolmente i runners che si cimentano in ultramaratone e trail!

Queste competizioni, per le condizioni climatiche ed ambientali, per le caratttersistiche del terreno, per la durata, necessiterebbero di una preprazione mirata (preparazione atletica , psicologica e tecnica) che manca del tutto e si dovrebbero affrontare solo dopo anni di esperienze nelle gare di endurance e di adattamenti a suddette caratteristiche del percorso.

Il consiglio è sempre lo stesso:

  • impara e migliora la tecnica di corsa in pianura

  • fai le classiche distanze di gara su strada

  • aumenta pian piano la distanza di gara

  • dopo qualche anno comincia ad affrontare i trail

Se infatti la tecnica di corsa è inadeguata in pianura, figurati cosa succede quando affronti le salite con le gambe stanche, discese impervie, sentieri sconnessi!

Vediamo quali sono le problematiche da considerare se ci accingiamo a voler correre un trail od ultra trail:

RABDOMIOLISI

La corsa di lunga durata crea già di per sé un danno alla fibre muscolari con liberazione di enzimi muscolari(CPK) nel plasma e di mioglobina nelle urine.

GROSSO TRAUMATISMO

queste tipologie di gara hanno un impatto enorme a livello dell’anca e del ginocchio.

ALTERAZIONE DI LIVELLI ORMONALI

gare così lunghe e faticose alterano le produzioni di cortisolo, testosterone,adrenalina, insulina, con alterazione anche del sistema immunitario che si possono presentare anche per lunghi periodi.

La motivazione personale NON BASTA ad affrontare certe gare.

Chi partecipa a queste gare senza dovuta preparazione merita solo disapprovazione!

Fatti seguire da un professionista!

Un ultra trail non è una PASSEGGIATA!

Non fermarti qui

Continua ad esplorare

MIGLIORA LA TUA FORZA CON GLI STEP-UP

Migliora la tua corsa con gli step-up Perché gli step-up ti rendono un corridore più potente, tecniche e suggerimenti su come eseguirli e due allenamenti

SQUAT CORRETTO

Come eseguire uno squat corretto 3 consigli per assicurarti di accovacciarti in sicurezza e indirizzare i muscoli giusti. Lo squat bilaterale è uno degli esercizi

I DEADLIFTS E LE SUE VARIANTI

Lo stacco-deadlift (DL) 1)chinati verso il basso. 2) Prendi un bilanciere carico. 3) Alzati. Questo è un DL nei termini più semplici. Il DL rafforza

i cANALI PODCAST DOVE ASCOLTARCI

ci trovi anche su

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi entrare a fare parte della famiglia di obiettivo running iscriviti alla newsletter in modo da accedere prima a promozioni e sconti

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio