Scarpe minimaliste e ….prestazioni

E le prestazioni?

I runner scalzi o minimamente calzati tendono ad avere una falcata più corta e più rapida rispetto a chi corre con le scarpe, indipendentemente dalla velocità.

E questa, in generale, è una buona cosa.

Ci sono alcuni compromessi interessanti tra la lunghezza della falcata e la frequenza, ma nella corsa di distanza gli atleti di elite hanno una cadenza di circa 180 passi al minuto o più, mentre gli atleti non di elite tendono ad avere cadenze intorno ai 140-160 passi al minuto.

I corridori calzati tendono a correre a 140-160 passi al minuto, a prescindere dalla velocità.

Questa semplice statistica suggerisce che le calzature minimali, che pongono il piede maggiormente sotto il bacino, aiutano a promuovere una cadenza di elite e riducono le falcate eccessive.

Dall’altro lato, la ricerca mostra anche che i rearfoot striker consumano leggermente meno ossigeno rispetto ai midfoot striker quando corrono a meno di 15 km/h. In teoria, questo si traduce in una migliore performance.

Eppure i midfoot striker hanno performance estremamente buone in eventi particolarmente gravosi dal punto di vista energetico, come le ultramaratone, giusto per fare un esempio.

In altre parole, sembra che non ci sia una singola variabile che racconti tutta la storia in termini di prestazioni.

Altri motivi per prendere in considerazione delle calzature minimaliste

A quest’ora hai probabilmente capito che la corsa a piedi scalzi o minimamente calzati promuove un’andatura salutare.

Ad ogni modo, è possibile correre in quel modo anche con delle scarpe da running super tecnologiche.

Eppure ci devono essere altre ragioni importanti per cambiare.

I runner minimalisti esperti dicono di avere maggiore consapevolezza del loro corpo nello spazio (propriocezione).

Una maggior propriocezione contribuisce ad un miglioramento nell’equilibrio e nella stabilità.

Poi, con un maggior feedback dal terreno, le articolazioni ricevono un miglior allenamento.

Tutto ciò viene amplificato quando passi da una calzatura minimalista alla vera esperienza di corsa scalzo.

Quando la tua pianta del piede tocca il terreno, godi di ogni genere di sensazione.

Caldo, freddo, asciutto, bagnato.

Ricordi quando sguazzavi nel fango da bambino oppure quando infilavi i piedi nella sabbia fredda?

È divertente provare delle sensazioni con i piedi!

Non fermarti qui

Continua ad esplorare

Corsa e Cartilagini

No, la corsa non consuma la cartilagine. Rafforza le articolazioni. Una nuova analisi di numerosi studi fa luce su come, contrariamente alla credenza popolare, la

L’ultimo mese prima della maratona

Le maratone autunnali sono incombenti e decine di migliaia di corridori si stanno finalmente preparando a fare la fila per vedere cosa possono fare dopo

Sua maestà la proteina

La proteina Regola 1: Punta in alto Come corridore, probabilmente non hai bisogno di riempire tante proteine come Arnold Schwarzenegger durante il suo periodo di

i cANALI PODCAST DOVE ASCOLTARCI

ci trovi anche su

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi entrare a fare parte della famiglia di obiettivo running iscriviti alla newsletter in modo da accedere prima a promozioni e sconti

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio