Questione di ritmo….

Elemento non trascurabile in un gesto ripetitivo come quello della corsa, il ritmo rappresenta un elemento chiave su cui lavorare.

Esiste un ritmo di corsa ideale in cui i nostri muscoli e tendini riescono ad esprimersi al meglio.

Innanzitutto patiamo dal termine “ritmo” , sinonimo di velocità ormai nella credenza di molti podisti.

Il ritmo, misurato in bpm -acronimo di beats per minute- battiti per minuto, passi per minuto, si riferisce appunto al numero di appoggi-frequenza- .

La domanda che sorge spontanea è ” che relazione intercorre tra ritmo e velocità?”

in realtà la risposta è “praticamente nessuna”.

Due podisti possono correre allo stesso ritmo-ad esempio di 180  bpm -ed avere una velocità completamente diversa-5′ al km oppure 4′ al km.

Cosa è dunque che fa cambiare la velocità di un podista a parità di ritmo?

Ne parleremo in altri articoli più avanti in maniera più approfondita, ma vi basti pensare a queste cose:

  • ampiezza della falcata-fase di volo
  • efficacia della spinta del piede a terra( elasticità dei tendini, reattività etc)
  • gamba di richiamo
  • tecnica corretta di corsa

Torniamo al ritmo.

Secondo recenti studi , un range ottimale di ritmo a cui fare riferimento è compreso tra 172-180 bpm-anche se atleti di elite riescono a “girare” a 200 ed oltre bpm.

Ovviamente queste sono indicazioni di massima, in condizioni ideali di terreno, perché correre sulla sabbia piuttosto che su terreni sconnessi e meno elastici porta ad una risposta ben diversa di impatto e ritorno della forza del piede a terra.

Un utile nonché efficacie strumento per calcolare la cadenza è un metronomo-tascabile- che vi sarà utile per aiutarvi ad esercitare un ritmo corretto della corsa.

All’inizio basteranno pochi minuti all’interno della vostra corsa, soprattutto perché cambiare cadenza -soprattutto se siete abituati a tenere ritmi bassi-può stressare i vostri tendini.

Inseritili gradualmente e vedrete che questo semplice esercizio, unito ad altri di potenziamento e tecnica, vi aiuteranno a migliorare.

Buone corse

https://www.youtube.com/watch?v=GAsJ6rAZi0I

Non fermarti qui

Continua ad esplorare

Corsa e Cartilagini

No, la corsa non consuma la cartilagine. Rafforza le articolazioni. Una nuova analisi di numerosi studi fa luce su come, contrariamente alla credenza popolare, la

L’ultimo mese prima della maratona

Le maratone autunnali sono incombenti e decine di migliaia di corridori si stanno finalmente preparando a fare la fila per vedere cosa possono fare dopo

Sua maestà la proteina

La proteina Regola 1: Punta in alto Come corridore, probabilmente non hai bisogno di riempire tante proteine come Arnold Schwarzenegger durante il suo periodo di

i cANALI PODCAST DOVE ASCOLTARCI

ci trovi anche su

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi entrare a fare parte della famiglia di obiettivo running iscriviti alla newsletter in modo da accedere prima a promozioni e sconti

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio