Proteine ed esercizio fisico

Un esercizio fisico prolungato, come per gli sport di endurance, causa un aumentato fabbisogno di aminoacidi a catena ramificata , in quanto le proteine stesse contribuiscono per una percentuale elevata alla produzione di energia(sopratutto in carenza/bassa percentuale di glucidi).
Un’attività di endurance, causa un significativo aumento del fabbisogno in proteine.
Mentre il metabolismo proteico in condizioni normali aumenta modestamente durante l’esercizio fisico, la sintesi proteica si innalza in maniera esponenziale durante esercizi di potenza muscolare , di resistenza ed endurance.
Questo significa che il tasso di sintesi proteica aumenta tra il 10% e l’80% nelle 4 ore successive a tali esercizi.
Dunque, è giustificabile un aumento del fabbisogno proteico:
durante esercizi a lungo termine e/o di elevata potenza
subito dopo tali allenamenti (picco nelle successive 4 ore e poi ad alti livelli nelle 24 ore successive)
<p style=”text-align: right;”>Alberto Biscardi</p>
<hr />

Non fermarti qui

Continua ad esplorare

Quanta acqua al giorno bisogna bere?

Quanta acqua al giorno bisogna bere? Quella della quantità di liquidi da ingerire è una questione piuttosto critica, perché se ne sentono di tutti i

Migliora la tua tecnica di corsa

La tecnica di corsa e l’efficienza sono direttamente correlate. Molto semplicemente, una scarsa tecnica di corsa si traduce in uno spreco di energia. Meno energia

Il giusto warm-up per i corridori

Il  giusto Warm-Up per i corridori Lo stretching statico non è sufficiente; usa questo riscaldamento dinamico per ravvivare il tuo corpo e avere una corsa

i cANALI PODCAST DOVE ASCOLTARCI

ci trovi anche su

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi entrare a fare parte della famiglia di obiettivo running iscriviti alla newsletter in modo da accedere prima a promozioni e sconti

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio