Maratonina per molti…ma non per tutti

Correre la maratonina è un tuo desiderio, ma non hai la minima idea di come prepararla?

Ti stai chiedendo qual è il chilometraggio minimo in preparazione per poter portarla a termine senza obiettivi cronometrici particolari, ma allo stesso tempo senza “arrancare” negli ultimi km?

Prima di cimentarsi nel programmare una maratonina è necessario con un po’ di realismo per comprendere qual è il tempo massimo (per lo meno teorico) oltre il quale è necessario rinunciare a prepararla.

PERCHE’ E’ IMPORTANTE STABILIRE UN TEMPO MASSIMO

La maratonina e la relativa preparazione implicano per un principiante  un incremento del chilometraggio, al fine di creare gli adattamenti necessari per poter correre i 21.097 Km in maniera regolare e minimizzando rischio di infortuni.

Ed è proprio il rischio di infortuni a determinare un tempo massimo finale  oltre al quale è meglio desistere nel preparare una mezza.

Infatti, correre una maratonina oltre un certo tempo, significa correrla troppo lentamente, con i rischi relativi al fatto di effettuare allenamenti di una certa durata, che per forza di cose saranno più lenti (in media), rispetto a quelli solitamente effettuati per preparare distanze inferiori.

L’articolazione che a breve e lungo termine può risentire negativamente di questo tipo di stimoli è quella del ginocchio.

Le problematiche non sono solamente riferite a possibili infiammazioni, ma sopratutto all’incremento della sintomatologia dolorosa legata all’usura dei menischi e delle cartilagini.

Questo non significa che non si debba utilizzare la corsa lenta come stimolo allenante (che è un mezzo fondamentale), ma che il correre a ritmi troppo bassi per troppo tempo(come può essere il preparare una maratonina con il tempo teorico troppo elevato) può essere particolarmente deleterio.

Il carico cumulativo sul ginocchio a 8 Km/h è l’80% superiore rispetto a circa 16 Km/h. Questo avviene perché correndo lentamente, sono necessari più passi per effettuare la stessa distanza.

Per questo motivo, a mio parere è sconsigliabile preparare e prendere parte ad una maratonina se il tempo teorico supera le 2 ore (velocità 5’41”/Km).

Se non si riescono a correre 10 Km in 51-54’, allora a mio parere è consigliabile desistere temporaneamente a preparare la mezza.

In tal caso non c’è da demoralizzarsi, ma allearsi per gare più brevi fino a quando non si riesce ad ottenere il tempo di riferimento sui 10 Km (51-54’).

….continua….

Non fermarti qui

Continua ad esplorare

Allenare la salita…senza la salita!

Cosa fare se non si hanno a disposizione salite? Credo sia una domanda che molti trailer (ed amanti della corsa in montagna) si siano fatti.

Come andare forte in salita

Come allenarsi per andar forte in salita L’allenamento specifico gioca un ruolo fondamentale! Gli allenamenti da preferire sono: Le ripetute in salita (medie e lunghe) Il fartlek

FARTLEK in diagonale

Fartlek diagonali Dette anche semplicemente “diagonali”, solitamente viene effettuato su un campo da calcio (o prato con caratteristiche similari) seppur in condizioni decenti, preferibilmente con poca

i cANALI PODCAST DOVE ASCOLTARCI

ci trovi anche su

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi entrare a fare parte della famiglia di obiettivo running iscriviti alla newsletter in modo da accedere prima a promozioni e sconti