Maratonina per molti…ma non per tutti

Correre la maratonina è un tuo desiderio, ma non hai la minima idea di come prepararla?

Ti stai chiedendo qual è il chilometraggio minimo in preparazione per poter portarla a termine senza obiettivi cronometrici particolari, ma allo stesso tempo senza “arrancare” negli ultimi km?

Prima di cimentarsi nel programmare una maratonina è necessario con un po’ di realismo per comprendere qual è il tempo massimo (per lo meno teorico) oltre il quale è necessario rinunciare a prepararla.

PERCHE’ E’ IMPORTANTE STABILIRE UN TEMPO MASSIMO

La maratonina e la relativa preparazione implicano per un principiante  un incremento del chilometraggio, al fine di creare gli adattamenti necessari per poter correre i 21.097 Km in maniera regolare e minimizzando rischio di infortuni.

Ed è proprio il rischio di infortuni a determinare un tempo massimo finale  oltre al quale è meglio desistere nel preparare una mezza.

Infatti, correre una maratonina oltre un certo tempo, significa correrla troppo lentamente, con i rischi relativi al fatto di effettuare allenamenti di una certa durata, che per forza di cose saranno più lenti (in media), rispetto a quelli solitamente effettuati per preparare distanze inferiori.

L’articolazione che a breve e lungo termine può risentire negativamente di questo tipo di stimoli è quella del ginocchio.

Le problematiche non sono solamente riferite a possibili infiammazioni, ma sopratutto all’incremento della sintomatologia dolorosa legata all’usura dei menischi e delle cartilagini.

Questo non significa che non si debba utilizzare la corsa lenta come stimolo allenante (che è un mezzo fondamentale), ma che il correre a ritmi troppo bassi per troppo tempo(come può essere il preparare una maratonina con il tempo teorico troppo elevato) può essere particolarmente deleterio.

Il carico cumulativo sul ginocchio a 8 Km/h è l’80% superiore rispetto a circa 16 Km/h. Questo avviene perché correndo lentamente, sono necessari più passi per effettuare la stessa distanza.

Per questo motivo, a mio parere è sconsigliabile preparare e prendere parte ad una maratonina se il tempo teorico supera le 2 ore (velocità 5’41”/Km).

Se non si riescono a correre 10 Km in 51-54’, allora a mio parere è consigliabile desistere temporaneamente a preparare la mezza.

In tal caso non c’è da demoralizzarsi, ma allearsi per gare più brevi fino a quando non si riesce ad ottenere il tempo di riferimento sui 10 Km (51-54’).

….continua….

Non fermarti qui

Continua ad esplorare

La giusta postura durante la corsa

postura corretta per correre Durante la corsa è importante guardare in avanti, puo’ sembrare scontato, ma è un errore piuttosto comune guardare in basso mentre

Il foam roller e la pallina

Foam Roller ll foam roller è un’attrezzatura cilindrica utilizzata per l’automassaggio di 13-14 cm di diametro e di 30-35 cm di lunghezza. A cosa serve?

Allenamento a digiuno

Allenamento a digiuno   L’allenamento a digiuno è una strategia che ha lo scopo di ridurre il grasso corporeo e di ottenere benefici a livello psicofisico.

i cANALI PODCAST DOVE ASCOLTARCI

obiettivorunning

spotify:show:6b3w8lkpVF0pVNcm9JMsK4

ci trovi anche su

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi entrare a fare parte della famiglia di obiettivo running iscriviti alla newsletter in modo da accedere prima a promozioni e sconti

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio