Iniziare a correre:istruzioni per l’uso

 

Gradualità e semplicità sono le parole chiave di un programma di corsa per principianti. Sotto riportiamo alcuni consigli per ottimizzare al meglio l’approccio in base alle variabili che possono insorgere durante l’effettuazione del programma.

  • Dolori, dolorini e doloretti:

Non necessariamente un fastidio muscolare/articolare è indice di infortunio.

Per un sedentario, soprattutto dopo le prime sedute è possibile avere qualche fastidio muscolare.

Importante, è il passare alla seduta successiva, solo quando tale fastidio è completamente passato.

 

  • Stretching:

L’utilità dello stretching è proporzionale alle rigidità muscolari che si hanno.

A mio parere, per un runner principiante vale la pena farlo nei momenti  in cui si sente la muscolatura irrigidita.

  • Terreno su cui correre:

E’ stato visto come il “ruotare” le scarpe che si usano a correre (cioè non usare sempre le stesse) riduce il rischio di infortunio.

Ciò avviene perché le scarpe hanno una certa influenza sul tipo di appoggio, e di conseguenza, cambiare questa variabile riduce lo stress sulle stesse componenti anatomiche.

Ovviamente per variare il tipo di appoggio non è necessario cambiare il tipo di calzature, ma è sufficiente correre su terreni diversi e  anche su pendenze diverse.

 

  • L’iscrizione in una società podistica:

Le manifestazioni podistiche si dividono in “agonistiche” (per chi è tesserato FIDAL o presso un altro Ente riconosciuto necessariamente con idoneità agonistica) e “non competitive” (aperte a tutti).

Indipendentemente dal grado di competitività di ognuno, il prendere parte a queste manifestazioni aiuta molto a vivere il rapporto con la corsa con estremo entusiasmo e convivialità.

 

  • Correre al caldo:

Nel periodo estivo viene solitamente consigliato di correre nelle ore più fresche del giorno.

E’ bene  indossare abiti chiari e leggeri, bagnarsi la testa se la sensazione di caldo è elevata, bere molto e a piccoli sorsi.

Correre in zone all’ombra, proteggersi dalle radiazioni solari e (se si è agonisti) ridurre le aspettative di performance.

  • Correre al freddo:

In linea teorica i capi d’allenamento moderni (se adeguati) evitano che il freddo diventi un limite per chi corre.

Buone corse a tutti

 

Non fermarti qui

Continua ad esplorare

FARTLEK in diagonale

Fartlek diagonali Dette anche semplicemente “diagonali”, solitamente viene effettuato su un campo da calcio (o prato con caratteristiche similari) seppur in condizioni decenti, preferibilmente con poca

Il fartlek e le sue varianti

Fartlek ondulato Consiste nel correre per un periodo di 40-60’ su terreno ondulato (salite e discese non molto lunghe) possibilmente in circuito. I tratti in

corsa media

Come si corre in salita

Come si corre in salita L’errore da evitare è quello di piegarsi in avanti a livello delle anche. Questo incrementa notevolmente il costo del gesto

i cANALI PODCAST DOVE ASCOLTARCI

ci trovi anche su

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi entrare a fare parte della famiglia di obiettivo running iscriviti alla newsletter in modo da accedere prima a promozioni e sconti