IL VADEMECUM DEL BUON PODISTA

  • La seduta di ritmo lento è una seduta di allenamento e va corsa al ritmo previsto dal proprio piano di lavoro
  • Potete usare i primi 10-15’ per “scaldare la macchina”, “oliare gli ingranaggi”, ma non considerateli parte della sedute di lento
  • Il lento comincia quando si corre al ritmo dovuto!!!!
  • Il riscaldamento non è UN OPZIONAL, Così come non lo è il defaticamento
  • Il riscaldamento puo’ avere diversa lunghezza temporale( piu’ sono alti e massimali gli stimoli della seduta, maggiore e più accurato dovrà essere il risc.)
  • Il riscaldamento va corso al ritmo della seduta di corsa lenta almeno per gran parte del tempo e può essere seguito da allunghi progressivi
  • Il defaticamento va eseguito sempre dopo sforzi intensivi; la sua lunghezza è di minimo 10’ e max 20’(sotto ai 10 min. non produce gli stimoli che vogliamo-sopra i 20’ diventa stimolo allenante.
  • I RITMI DI ALLENAMENTO non sono scritti tanto per un mio capriccio personale, ma HANNO un significato basilare: correre una seduta a ritmo diverso(magari piu’ veloce perché ci sentiamo bene e vogliamo far vedere che possiamo fare meglio) significa stravolgere il significato della seduta e dello stimolo tecnico che andiamo a ricercare.
  • I gg di riposo, i tempi di recupero, le giornate di corsa lenta hanno la loro funzione e non sono messi lì a caso
  • Lo stretching( sempre molto dibattuto) lo lascio a vostro libero arbitrio; io resto fermo dell’idea che , se fatto in modo perfetto va bene, ma se fatto in pochi minuti e tirato via, puo’ avere effetti dannosi.
  • Gli esercizi di tecnica che ho inserito ad alcuni di voi( e chi segue i miei corsi durante tutto l’anno è abituati a svolgere), sono importanti e vanno richiamati spesso durante i periodi di allenamento.
  • La corsa non è solo correre: esistono esercizi per la salute e la tonicità dei muscoli addominali, dorsali(il cosidetto CORE) che fungono da stabilizzatori nella meccanica di corsa.

 

 

CAPITOLO MENTE

 

  • La mente gioca un ruolo fondamentale nel podista di qualsiasi livello esso sia
  • La mente è un muscolo che va allenato a parità di altri
  • Essere convinti dei propri mezzi, avere fiducia in se stessi, porsi di raggiungere un obiettivo, crearsi dei “ mantra” tutti propri per non mollare in gara, in allenamento e nella vita, significa CREDERE IN Ciò che stiamo creando
  • La frase che ho adottato come mio “slogan” è:LA POTENZA è NULLA SENZA CONTROLLO”
  • Testa si, ma con intelligenza
  • Volontà si ma con intelligenza
  • Correre è vita, ma la vita non è solo correre

ALBERTO BISCARDI

Non fermarti qui

Continua ad esplorare

MIGLIORA LA TUA FORZA CON GLI STEP-UP

Migliora la tua corsa con gli step-up Perché gli step-up ti rendono un corridore più potente, tecniche e suggerimenti su come eseguirli e due allenamenti

SQUAT CORRETTO

Come eseguire uno squat corretto 3 consigli per assicurarti di accovacciarti in sicurezza e indirizzare i muscoli giusti. Lo squat bilaterale è uno degli esercizi

I DEADLIFTS E LE SUE VARIANTI

Lo stacco-deadlift (DL) 1)chinati verso il basso. 2) Prendi un bilanciere carico. 3) Alzati. Questo è un DL nei termini più semplici. Il DL rafforza

i cANALI PODCAST DOVE ASCOLTARCI

ci trovi anche su

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi entrare a fare parte della famiglia di obiettivo running iscriviti alla newsletter in modo da accedere prima a promozioni e sconti

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio