Il test Conconi

Il celeberrimo TEST DI CONCONI, si esegue in pista, percorrendo a velocità crescente tratti fissi.
Si esegue utilizzando un cardiofrequenzimetro.
Il tratto di riferimento può essere 200 metri, ma ancora meglio se sono 100 metri.
Si scala di 1’’ ogni 100 metri , e ogni tratto di riferimento si registrano velocità e frequenza cardiaca.
Si costruisce un grafico(vedi figura sotto).
Si nota che per velocità basse c’è una linearità(retta), poi ad un certo punto c’è una deflessione, con un brusco cambio di pendenza.
La velocità alla quale cessa la linearità è quella della SAN(soglia anaerobica).

Vuoi Imparare a correre
Contattaci Ora!

Non fermarti qui

Continua ad esplorare

Scarpe minimaliste e ….prestazioni

E le prestazioni? I runner scalzi o minimamente calzati tendono ad avere una falcata più corta e più rapida rispetto a chi corre con le

Infortuni e corsa

Infortuni comuni Oh, queste ossa! Le (micro) fratture da impatto siano gli infortuni più diffusi nella corsa. Non c’è da stupirsi se le aziende hanno

tecnica di corsa

Tecnica di corsa, non scarpe Ecco un fatto curioso. Nonostante i produttori di scarpe affermino che le calzature strutturate ci proteggono, queste ultime non hanno

i cANALI PODCAST DOVE ASCOLTARCI

obiettivorunning

spotify:show:6b3w8lkpVF0pVNcm9JMsK4

ci trovi anche su

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi entrare a fare parte della famiglia di obiettivo running iscriviti alla newsletter in modo da accedere prima a promozioni e sconti

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio