Il caffè verde

Caffè verde

Spesso abbiamo sentito parlare del caffè verde che si è reso famoso grazie al forte impatto che ha sulla nostra salute e in particolare modo si contraddistingue per essere un valido dimagrante naturale che ha effetti positivi sul metabolismo e sull’assimilazione degli zuccheri.

Ma cos’è il caffè verde?

Semplicemente si tratta del comune caffè di cui si utilizzano i chicchi “grezzi” ossia non sottoposti al processo di tostatura.

Lasciare i chicchi crudi, non solo preserva il colore verde originale ma ne conserva intatte le proprietà.

 

Proprietà e benefici del caffè verde

L’acido clorogenico presente nei chicchi crudi è un potente antiossidante ,combatte i radicali liberi, previene l’invecchiamento cellulare e aiuta a rilasciare gradualmente la caffeina, presente in minore quantità rispetto al caffè tradizionale.

Infatti, dopo aver bevuto un caffè nero si stimolano immediatamente la concentrazione, la vitalità e la resistenza fisica ma questi effetti svaniscono nel giro di poco mentre con una tazza di caffè verde gli stessi effetti perdurano costantemente nel corso della nostra giornata.

Il caffè verde frena l’assimilazione degli zuccheri ingeriti  prevenendo i picchi glicemici che implicano il rallentamento del metabolismo e l’accumulo di grasso addominale.

Di conseguenza, il caffè verde aiuta a prevenire, nelle persone predisposte, il diabete di tipo 2 e  si classifica come un valido bruciagrassi che aiuta a perdere peso e ad attivare il metabolismo, se accompagnato ad una sana alimentazione e una costante attività fisica.

Un’altra caratteristica del caffè verde è il Ph, decisamente meno acido e quindi meno aggressivo per la mucosa dello stomaco.

Vuoi Imparare a correre
Contattaci Ora!

Non fermarti qui

Continua ad esplorare

metabolismo energetico

Come consumare più grassi a scopo energetico modificando l’apporto alimentare    Aumentando l’apporto calorico dei lipidi e diminuendo quello di carboidrati (mantenendo comunque costanti le calorie

La camminata punta-punta

La camminata punta-punta Consiste nel camminare appoggiando il piede a terra prevalentemente con l’avampiede (non vuol dire camminare sulle punte); questo gesto, ha una maggior coincidenza biomeccanica

Salto della corda

Salto della corda Questo movimento, che allena prevalentemente la stiffness (elasticità e reattività neuromuscolare), la ritengo una qualità particolarmente importante negli sport in cui si corre. Ma

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio