Allenare la discesa( terza ed ultima parte)

L’ALLENAMENTO PER INCREMENTARE LA
STIFFNESS/REATTIVITA’

Chi è dotato di buona forza generale, può trarre vantaggio da tutti quei mezzi che permettono di incrementare la reattività, cioè l’elasticità muscolare in condizioni di elevato impatto al suolo.

  • Tra queste esercitazioni troviamo:
    Allunghi veloci
    Ripetute brevi
    Circuiti con salite/discese
    Circuiti di Lydiard e variante estensiva.
    Medi, Lunghi e Fartlek con parti in discesa

Com’è possibile intuire, sono tutti mezzi allenanti con discese (a velocità diverse) o con tratti in pianura ad elevata intensità.

Il mezzo ideale è da ricercare in base alle possibilità di allenamento
(pianura/collina) e al tipo di gara da preparare.

A mio parere i Circuiti di Lydiard rappresentano sicuramente l’opzione più completa adattabile a tutti.

È da prestare attenzione al fatto che la corsa in discesa produce dei microtraumi che, rispetto alla salita/pianura, richiedono più tempo per essere recuperati (soprattutto le prime volte); per questo motivo si consiglia di eseguire con “attenta
periodicità” questo tipo di lavori.

In un interessante studio condotto da Minetti e colleghi nel 2002, è stato visto come (contrariamente a quando avviene in salita) non esista correlazione tra le velocità in discesa raggiunte in laboratorio (sul Tapis Roulant) e quelle raggiunte in condizioni reali (corsa in montagna).

Questo avviene principalmente perché gli aspetti tecnici (curve, terreno irregolare, modificazioni improvvise della pendenza, ecc.) e psicologici (paura di cadere, paura di infortunarsi, ecc.) limitano fortemente l’espressione del proprio potenziale fisico quando si corre “fuoristrada” in discesa.

Per questo motivo, per chi affronta gare di corsa in montagna, non è sufficiente avere buoni livelli di stiffness e forza generale, ma è necessario possedere la giusta attitudine tecnico/psicologica per affrontare le discese in gara.

Un altro aspetto fondamentale è l’attitudine a correre in discesa in condizioni di fatica;
molte discese sono affrontate nei finali di gara, quindi è particolarmente importante
allenare la capacità di affrontare le discese in condizioni di fatica, evitando il rischio di
infortuni e di vistosi rallentamenti.

Un’ottima“Capacità di gara in condizioni specifiche di
discesa” si ottiene tramite Lunghi di distanza adeguata con discese tecniche nelle parte
centrali e finali della seduta.

Altri mezzi allenanti interessanti sono tutti quelli in cui, “in circuito”, si alternano tratti in salita/discesa (con elevate difficoltà tecniche) ad intensità medie, paragonabili a
quelle di gara.

N.B.: è ovvio che quanto detto sulle “discese accidentate” non vale per chi affronta discese
solamente in gare su strada; in questi casi, un’adeguata stiffness e capacità di correre in discesa in condizioni di fatica, sono sufficienti per padroneggiare in questa tipologia di competizioni.

 

Vuoi Imparare a correre
Contattaci Ora!

Non fermarti qui

Continua ad esplorare

la scarpa da ….Running

    Belle vero? Sembrano però anche l’ultima cosa che ti metteresti ai piedi per correre o sbaglio? Perché? Prova a confrontarle con le usuali

Viaggio nel corpo umano:il calcio

Calcio Il calcio è il catione più rappresentato nel nostro organismo, un soggetto di 70 kg ne contiene circa 1200 g. Il 99% del calcio è presente

La swiss ball

Swiss ball (o fit ball) La swiss ball (chiamata anche in molti altri modi, tra cui fit ball, balance ball, body ball, fitness ball, gym ball, gymnastic

i cANALI PODCAST DOVE ASCOLTARCI

obiettivorunning

spotify:show:6b3w8lkpVF0pVNcm9JMsK4

ci trovi anche su

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi entrare a fare parte della famiglia di obiettivo running iscriviti alla newsletter in modo da accedere prima a promozioni e sconti

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio