9 consigli specifici per l’idratazione

9 consigli specifici per l’idratazione

 

Suggerimento per l’idratazione 1: Sperimenta tutti i metodi di idratazione durante l’allenamento e prima di usarli in competizione. Cerca di allenarti nelle condizioni che affronterai il giorno della gara.

Suggerimento per l’idratazione 2: Misura il peso corporeo prima e dopo una corsa di resistenza per ottenere una stima della perdita di acqua all’ora. Usalo per informare la tua strategia di idratazione del giorno della gara.

Suggerimento per l’idratazione 3: Durante l’esercizio, consumare liquidi ad una velocità inferiore a 700 ml / ora  Diversi gruppi di scienze motorie e gruppi di registi medici maratona suggeriscono un intervallo da 400 a 800 ml / ora.

Suggerimento per l’idratazione 4: Ricorda questo fatto chiave: una modesta disidratazione fino al 3% va bene. In effetti, è un luogo comune e previsto. Non è pericoloso e non è probabile che comprometta le tue prestazioni. Non cercare di sostituire tutto il sudore che perdi.

Suggerimento per l’idratazione 5: Se perdi più del 4% del peso corporeo, considera un consulto medico per vedere se riesci a capire cosa sta succedendo.

Suggerimento per l’idratazione 6: Fai attenzione allo stomaco, al gonfiore, alla nausea o ad altri segnali percettivi di bere eccessivo. Se si verifica uno di questi, limitare l’assunzione di liquidi.

Suggerimento per l’idratazione 7: Non permettere a te stesso di aumentare di peso durante l’esercizio di resistenza. L’aumento di peso ti mette ad aumentato rischio di iponatriemia.

Suggerimento per l’idratazione 8: Dopo l’allenamento e le corse a caldo, soprattutto nei giorni consecutivi, cerca depositi di sale bianco sulla camicia o sui pantaloncini. In questa situazione, considera l’aggiunta di cibi salati alla tua dieta.

Suggerimento per l’idratazione 9: non credere che consumare sale e cibi salati durante un evento ti permetterà di bere troppo. Questo è stato dimostrato sbagliato e potrebbe portare a un falso senso di sicurezza che potrebbe predisporre all’iponatriemia. I sali consumati durante la corsa avranno poco o nessun effetto sulla possibile iponatriemia.

Non:

Non bere nulla: Questa strategia non è raccomandata da alcun gruppo di medicina sportiva o nutrizione sportiva per l’esercizio fisico che dura più di 30 minuti.

Bevi il più possibile: questa strategia non è consigliata da nessuno, eppure a quanto pare seguita da ben il 9% di tutti i corridori. Potrebbe portare a iponatriemia e non ottimizzerà le prestazioni.

 

 

Non fermarti qui

Continua ad esplorare

Billat’s training

Allenamento della settimana: Billat’s 30-30 I migliori corridori possiedono due caratteristiche chiave: un alto VO2 max (cioè un’elevata capacità di consumare ossigeno durante la corsa) un grande risparmio energetico

Il recupero post maratona

L’importanza del recupero dopo la maratona Dopo mesi di allenamento e 42,2 km, il recupero dovrebbe essere la tua preoccupazione principale.   Uno dei più grandi errori commessi dai

gare

Parola d’ordine: velocità

Allenamento di velocità 1 Quando si introduce il lavoro di velocità in un programma di allenamento, è importante farlo in sicurezza. Correre più velocemente ti

i cANALI PODCAST DOVE ASCOLTARCI

ci trovi anche su

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi entrare a fare parte della famiglia di obiettivo running iscriviti alla newsletter in modo da accedere prima a promozioni e sconti

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio