• Definizione:

per un runner, è la capacità della catena muscolare estensoria  di restituire, in fase di spinta, una porzione elevata dell’energia accumulata in fase di appoggio.

In particolar modo, mentre si corre la muscolatura dovrebbe essere in grado di esprimere medio/alti livelli di forza in pochissimo tempo, restituendo una parte dell’energia elastica accumulata durante l’impatto.

  • spinta

Un adeguato livello di stiffness permette di poter modulare al meglio l’efficienza di questo gesto.

Per la legge fisiologica secondo la quale un gesto motorio si gestisce con maggior disinvoltura e precisione quando è coinvolta una bassa percentuale della forza massima.

In altre parole, maggiore è la stiffness della catena motoria e minore sarà l’impegno  che il runner dovrà imprimere ad ogni falcata.

In altri termini, una stiffness ottimale, permette di ottimizzare le oscillazioni.

Non fermarti qui

Continua ad esplorare

La corsa in montagna

Per correre in montagna è necessario essere in grado di adattare la propria corsa ai tracciati che si affrontano. Per migliorare la capacità di adattare

Recupero post maratona

Per “recupero post-maratona” si intende l’insieme delle situazioni (atletiche, fisiche e psicologiche) che seguono lo svolgimento di una maratona. I giorni successivi l’organismo si trova

Esercitazioni statico dinamiche

  Sforzi specifici per questa tipologia di fibra, per cui il peso sollevato non deve essere eccessivo(inferiore al 50% del massimale). Essendo le fibre lente difficilmente